La 1000 Miglia 2018 in passerella a via Veneto

"Veemente dio d'una razza d'acciaio, Automobile ebbrrra di spazio!, che scalpiti e frrremi d'angoscia rodendo il morso con striduli denti..." così cominciava la poesia di Filippo Tommaso Marinetti (dedicata) All'automobile da corsa. E la bellezza della velocità e del movimento decantata dal poeta e capostipite futurista nel suo manifesto, quale nuova bellezza che all'inizio del '900 aveva arricchito la magnificenza del mondo, é sembrata ieri rivivere in mille forme ed espressioni nella storica corsa delle 1000 Miglia che ieri é arrivata a via Veneto a Roma, compiendo il giro di boa di un percorso che tutti gli anni parte da Brescia per farvi ritorno,  compiendo un itinerario sempre diverso e spettacolare che attraversa i paesi e le campagne più belle d'Italia, attraendo drivers ed auto d'epoca da tutto il mondo con le loro splendide vetture d'epoca. 

resized_IMG_20180517_212714.jpg

resized_IMG_20180517_214025.jpg

La 1000 Miglia tutti gli anni con il suo arrivo a Roma tradizionalmente "risveglia" con il suo roboante e fumante arrivo il sonnolento mondo degli eventi romano, all'interno della triade consolidata di eventi costituita dagli Internazionali di Tennis al Foro Italico, dal Concorso Ippico di Piazza di Siena a villa Borghese e, appunto, dalla corsa storica delle 1000 miglia, portando nuovo entusiasmo ed energia vitale ed uno spettacolo sconosciuto ai nuovi turisti ed alle nuove generazioni. Quest'anno la corsa ha trovato Roma con strade sempre più dissestate, via Veneto che si é rifatta il look per l'occasione ma che da mesi presenta due gazebi in muratura transennati senza che nessuno vi ponga celermente rimedio, nonostante le centinaia di turisti che ogni giorno attraversano la strada più celebrata di Roma e le migliaia che arrivano portando soldi nella capitale; un governo da settimane in corso di formazione (non si sa se per costituirsi o per aggiornarsi) ed una municipalità che non riesce a risolvere i problemi come aveva promesso. In un paese così dissestato la corsa delle 1000 Miglia ha il pregio di dare la sveglia e di riaccendere gli entusiasmi, con il gusto retrò che la contraddistingue, portando una iniezione di marinettiana fiducia nel futuro della nostra città. 

resized_IMG_20180517_214036.jpg

resized_IMG_20180517_214501.jpg

Presto la corsa si trasformerà nel rally di Roma se l'attuale amministrazione Capitolina non provvederà a riparare le buche che ogni giorno portano nuovi contenziosi, lavoro a oltranza per l'avvocatura ed aumento inusitato di costi per le casse di Roma Capitale. Sarà molto bello anche vedere prossimamente le mucche al pascolo per Villa Borghese brucare l'erba che i servizi giardini municipali non riescono a tagliare per mancanza di appalti e risorse. E' notizia di questi giorni infatti che questa idea - insieme alle pecore - potrà essere la cura del verde nelle ville storiche e nei parchi degradati di Roma che i cittadini da troppo tempo attendono. Una soluzione green ed ecologica che include nel pacchetto la concimazione a costo zero, già attuata nei parchi di Berlino. In politica servono idee nuove, e questa é una di quelle brillanti e che riaccendono le speranze. Peccato non averci pensato prima!!!

resized_IMG_20180517_214846.jpg

resized_IMG_20180517_214915.jpg

Questo il percorso 3d della meravigliosa corsa 2018: http://1000miglia.it/web/3droute2018/. La 1000 miglia 2018 é partita da Brescia mercoledì 16 maggio e si concluderà sabato 19 maggio. Ogni anno, il percorso subisce modifiche allo scopo di tornare a far transitare la Mille Miglia in località nelle quali era assente da qualche anno: nel 2018, proseguendo con la medesima filosofia, sono state apportate alcune variazioni al tracciato. Tra le novità dell’edizione 2018, ci sono, dopo il giro di boa a Roma, il passaggio a Lucca e lungo la Versilia. Terminati i lavori di ripristino dell’antica strada, la Mille Miglia può finalmente percorrere il tratto dell’edizione del 1949, tra Sarzana e il Passo della Cisa.

resized_IMG_20180517_213335.jpg

resized_IMG_20180517_214959.jpg

L'idea di unire la 1000 Miglia a via Veneto non é nuova e funziona a livello mediatico. L'idea di via Veneto teatro della dolce vita  é consolidata ed immutabile ed é quella che ogni anno attrae i turisti di ogni parte del mondo. Peccato che nella normalità di tutti i giorni i romani ed i turisti dopo l'ora di cena possono trovare aperti solo i grandi alberghi e al massimo qualche buttadentro che propone l'ingresso a qualche non meglio identificato e squallido locale, sussurrando con aria ammiccante agli sparuti passanti la fatidica frase: "localino?". No grazie. A che serve allora lasciare 365 giorni all'anno transennate le vecchie baracche e chiusi i negozi vivendo sugli allori del passato, in una via che basterebbe poco a far rivivere tutto l'anno della sua stessa fama?  Di eventi, che farebbero il pieno di pubblico e di turisti, ce ne sono veramente pochi e per questo bisogna attendere ogni anno manifestazioni quali la 1000 Miglia, che ha il merito di riaccendere i riflettori sulla città. Città che se non fosse per i monumenti e per la sua storia e per il turismo che (nonostante tutto) ne deriva sarebbe allo sbando, data la qualità delle manutenzioni e dei servizi pubblici di strade e trasporti.

resized_IMG_20180517_215037.jpg

resized_IMG_20180517_215200.jpg

resized_IMG_20180517_215922.jpg

resized_IMG_20180517_215936.jpg

Venerdì 18, il percorso dalla capitale resterà pressoché invariato fino a Siena. La terza tappa con le 440 vetture in corsa sarà conclusa nuovamente a Parma, che gli scorsi anni ha sempre riservato un’entusiastica accoglienza alla Freccia Rossa: da qui, il sabato mattina, la carovana si rimetterà in viaggio verso Brescia. Risalendo verso l’arrivo, la lunga carovana della Freccia Rossa attraverserà Lodi, proseguendo verso Nord. Preso atto dell’estremo gradimento sia degli equipaggi sia del foltissimo pubblico, la Mille Miglia tornerà a disputare alcune prove all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza per proseguire poi attraverso Bergamo e la Franciacorta, continuando nell’opera di promozione del territorio bresciano iniziata con il Garda due giorni prima.

resized_IMG_20180517_215952.jpg

resized_IMG_20180517_220257.jpg

resized_IMG_20180517_220309.jpg

Le automobili iscritte sono selezionate da un'apposita commissione, composta da esperti incaricati da 1000 Miglia Srl e da commissari tecnici internazionali della FIVA Technical Commission.

resized_IMG_20180517_220553.jpg

resized_IMG_20180517_221035.jpg

resized_IMG_20180517_225607.jpg

Per alcuni definita "la corsa più bella del mondo", la 1000 Miglia é giunta alla sua trentaseiesima rievocazione, che é anche la sessantatreesima competizione automobilistica caratterizzata dalla Freccia Rossa, novantuno anni dopo la prima delle ventiquattro edizioni di velocità, disputate dal 1927 al 1957, e delle tre con la formula dei rally dal 1959 al 1961, mercoledì 16 maggio 2018. Arrivederci a Roma alla prossima edizione: occorrerà rinforzare gli ammortizzatori, dato che vi saranno sicuramente più buche. Sarà ancora rally? Staremo a vedere.

resized_IMG_20180517_225914.jpg

resized_IMG_20180517_225923.jpg

resized_IMG_20180517_225941.jpg

Last modified onVenerdì, 18 Maggio 2018 09:38
Rate this item
(0 votes)
More in this category: « Piazza di Siena torna verde

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

back to top

cerca nel sito

Login

Sign In or Create Account